Crea sito

Consumatori consapevoli e responsabili

Da diversi anni ormai Legambiente, e in particolare il Circolo di Messina, si sono spesi per promuovere il consumo critico.Il nostro è un impegno economico, contro gli strapoteri delle grandi multinazionali a favore delle piccole realtà locali a cui è legata e da cui dipende l'identità di un territorio, sociale, a tutela della salute dei cittadini e della dignità dei lavoratori, e -naturalmente- ambientale, perché ciò di cui si parla sempre troppo poco sono le ripercussioni sull'ambiente dei metodi di produzione convenzionali.Oggi sappiamo che l'uso di concimi chimici, pesticidi e diserbanti non è solo dannoso per la salute, si pensi solo all'incredibile incremento di tumori e allergie alimentari, ma anche terribilmente inquinante per l'ambiente. Tuttavia, se le ripercussioni sulla salute umana suscitano ancora molto scetticismo, delle ripercussioni ambientali semplicemente non se ne sa nulla!

L'equo-bio-locale a Messina

Per prodotto "equo-bio-locale" intendiamo molto più di un prodotto biologico: il suo valore aggiunto consiste, infatti, nell'essere anche di produzione locale, importante quindi per il recupero di prodotti che la globalizzazione ha emarginato e per l'abbattimento del peso ambientale dei trasporti, ed è, inoltre, eticamente equo, essendo frutto di processi di produzione e commercializzazione che escludono lo sfruttamento del lavoro minorile, la violazione dei diritti dei lavoratori e, più in generale, dei diritti umani.

Promuovere l'equo-bio-locale ha quindi il valore di "prendersi cura comune" del territorio, non solo attraverso l'incentivazione di un'agricoltura che tuteli ad un tempo la salute dell'ambiente e quella dei consumatori, ma anche attraverso il sostegno a scelte di mercato socialmente "eque", che favoriscano la crescita sociale ed economica del territorio stesso.